Eventi e progetti - ieri

1 Giugno 2013 - 24 Novembre 2013

55. ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D'ARTE, LA BIENNALE DI VENEZIA

Rossella Biscotti

Il Palazzo Enciclopedico/The Encyclopedic Palace

a cura di Massimiliano Gioni

Dopo le importanti collaborazioni tra l’Ente Biennale di Venezia e la Fondazione Sambuca di Palermo che ha visto la fondazione ed i suoi partners sostenere con grande successo nel 2009 l’artista argentino Tomas Saraceno con Galaxies Forming Along Filaments, Like Droplets Along the Strandsof a Spider’s Web per la mostra Farte Mondi/Making Worlds diretta da Daniel Birnbaum; e nel 2011 tre artisti internazionali quali Mariana Castillo Deball con Aquiel hombre desnudo se enflorò la cabeza; Martin Creed con The lights going on and off e Philippe Parreno con Marqueee per la mostra Illuminazioni/Illuminazioni diretta da Bice Curiger, rinnovano anche in questa edizione l’importante collaborazione per la prestigiosa rassegna e per la prima volta con il Padiglione Italia.

La produzione di molti dei lavori di Rossella Biscotti – fotografie, sculture, film e installazioni – implica un esaustivo processo di ricerca. Relazionando  la memoria con informazioni derivate da archivi storici governativi, l’artista porta alla luce tasselli mancanti o aspetti male interpretati di vicende del passato. Biscotti indaga le lacune e le omissioni inconsce che lasciano il segno nei paesaggi della storia e della memoria personale, suggerendo che il passato sia un resoconto soggettivo sempre aperto alla revisione. Biscotti ha attinto ai documenti dell’FBI per realizzare un film insieme all’agente sotto copertura Joseph D. Pistone (alias Donnie Brasco), famoso per essersi infiltrato nelle famiglie mafiose di New York. Ha creato un’installazione sonora a partire da registrazioni di sessioni di psicoterapia condotte da Jan Bastiaans, che usò l’LSD per curare le vittime dei trauma della seconda guerra mondiale.  E ha realizzato un’installazione mostrando un filmato radioattivo girato nella “zona rossa”, creata dopo la fusione del reattore di Chernobyl, per produrre una concisa biografia dell’uomo che l’aveva girato.

L’artista per la Biennale Arte 2013 ha realizzato un Laboratorio Onirico all’interno del carcere femminile dell’isola della Giudecca a Venezia. Durante sei mesi di incontri bisettimanali, un gruppo di recluse ha condiviso i propri sogni notturni investigando attraverso questi il proprio rapporto con l’istituzione.  Le registrazioni di alcuni sogni sono state montate in un sonoro diffuso due volte al giorno. Le sculture sono costruite con compost prodotto con i rifiuti delle celle, della cucina e dell’orto, raccolti quotidianamente dalle detenute che hanno consapevolmente contribuito alla costruzione dell’opera.

Il progetto è in continuità con alcuni lavori precedenti di Biscotti, esplicitamente politici, come l’istallazione The Prison of Santo Stefano (2011), che assume come punto di partenza la storia del penitenziario cui fa riferimento il titolo – attivo dal 1793 al 1965, è stato la prima struttura di detenzione progettata per la reclusione a vita – ma integra anche la politica nel regno dell’immaginazione.

La Fondazione Sambuca, grazie al contributo di un fondo istituito da Anna Maria e Paolo Falcone per l’arte contemporanea, ha quindi deciso di sostenere in questa 55° edizione della Biennale di Venezia Rossella Biscotti con l’opera I dreamt that you changed into a cat… gatto… ha ha ha (2013) nella mostra internazionale dal titolo Il Palazzo Enciclopedico/The Encyclopedic Palace diretta da Massimiliano Gioni.

Progetto in collaborazione con: Casa di reclusione femminile di Venezia Giudecca; Cooperativa Rio Terà dei Pensieri, Venezia

L'artista ringrazia le sognatrici del carcere della Giudecca: Anna, Cristina, Daniela, Diana, Elena F., Elena S., Hanan, Jessica, Luciana, Manuela, Pina, Racheal, Rita, Roberta, Samira, Suad 

Courtesy Rossella Biscotti; Wilfried Lentz, Rotterdam; prometeogallery by Ida Pisani, Milano

Con il supporto aggiuntivo di: Mondriaan Fonds; Olanda, Nomas Foundation, Roma e Fondazione Sambuca, Palermo grazie al Fondo Anna e Paolo Falcone per l'arte contemporanea

www.rossellabiscotti.it

DOWNLOAD
wall text Biennale.doc  (DOC, 14 Kb) wall text Biennale.doc (DOC, 14 Kb)