I luoghi

La Fondazione Sambuca prende vita nel cuore di uno dei quartieri piú belli eppure piú sofferti di Palermo: la Kalsa. Un quartiere dal nome e l’origine araba, con palazzi barocchi e chiese normanne, giardini sospesi e monasteri rinascimentali: luoghi che talvolta la storia ha convertito a altre funzioni e che hanno subito decenni di abbandono.

La Kalsa è tutt’ora segnata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ma il fascino dell’eccezionale contrapposizione tra decadenza e ricchezza architettonica ha un naturale potenziale turistico per visitatori da tutto il mondo e è stata negli ultimi anni l’indiscusso teatro della rinascita culturale di Palermo.