Comunicati stampa

23 Aprile 2010
Presentazione del libro Sicilian Pavillion

Fondazione Sambuca

Presentazione del libro
Sicilian Pavillion

Palazzo Sambuca ‐ via Alloro 36, Palermo
ingresso da Via Vetriera

Venerdì 23 Aprile 2010
ore 18.30

In occasione del primo anno dalla sua costituzione, nell'ambito della XII Settimana della Cultura, la Fondazione Sambuca è lieta di presentare la sua prima pubblicazione, il Sicilian Pavillion.

La XII Settimana della Cultura, è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dall'Assessorato Regionale per i Beni Culturali e dell'Identità siciliana- Per questo importante evento i musei, le gallerie, le aree archeologiche e le biblioteche regionali si aprono gratuitamente al pubblico, con mostre, visite guidate e conferenze.

Sicilian Pavilion

La sera di domenica 3 giugno 2007, una Rolls Royce Silver Shadow del '77 è partita dal porto di Palermo imbarcandosi sul traghetto per Napoli e, dopo avere attraversato in tre giorni di viaggio, tutta la penisola italiana -200 miglia marine e 800 chilometri-, è arrivata alla vernice della 52° edizione della Biennale di Venezia.

Nella macchina viaggiano i protagonisti del progetto: l'artista di origine polacco-svedeseamericana Aleksandra Mir, trasferitasi a Palermo da New York, il curatore siciliano Paolo Falcone, la collezionista romana Marion Franchetti e due giovani artisti siciliani, Luca De Gennaro e Salvatore Prestifilippo, invitati come artisti ospiti del padiglione.

Sicilian Pavillion nasce come progetto in movimento del micromuseum. Autoannunciatosi come il "Padiglione Siciliano" alla 52° edizione della Biennale, il progetto è uno spiritoso ed eccentrico atto informale con chiare implicazioni di politica culturale. Il "Padiglione Siciliano" si è posto come obiettivo la promozione della cultura e dell'arte siciliana nel prestigioso contesto internazionale della Biennale di Venezia- dove, con le acquisizioni dei padiglioni Cinese e Africano, si è celebrata la globalizzazione, ma dove le politiche regionali sarebbero potute risultare ancora trascurate.

Questa avventura culturale oggi ne diviene un libro d'artista, con tutte le foto del viaggio, prodotto dalla Fondazione Sambuca, che racconta attraverso le immagini tutte le fasi del progetto.

L'opera video, che sarà esposta per questa occasione, con le fotografie presenti nella pubblicazione, è stata invitata in importanti appuntamenti internazionali; presentata ad Art Basel Miami 2008, il progetto è stato esposto ultimamente in occasione di Passaggi in Sicilia, la Collezione di Riso ed oltre, la mostra che ha presentato le opere della collezione di Riso, Museo d'arte contemporanea della Sicilia, di cui una sezione è stata ospitata nella sede della Fondazione.

Fondazione Sambuca

La Fondazione Sambuca, costituitasi a Palermo nel Febbraio del 2009 per volontà di Marco e Rossella Giammona, Fulvio Reina, Paolo Falcone, si pone come obiettivo principale quello di promuove la produzione di eventi legati all'arte contemporanea e valorizzare il patrimonio strorico-artistico locale, attraverso la collaborazione di enti, musei, fondazioni ed altre istituzioni, creando un Sistema Diffuso per L'Arte contemporanea.

Unica nel suo genere in Sicilia, la Fondazione Sambuca vuole essere concepita come un Sistema Diffuso per l'Arte Contemporanea. Il progetto prende spunto dal concetto di Museo Diffuso ideato negli anni novanta dall'architetto Fredi Drugman, che teorizza la creazione di una rete di spazi espositivi che ridisegnano la città fino a renderla essa stessa Museo.

A Palermo il concetto si trasforma e diventa un Sistema Diffuso, ovvero un circuito di spazi espositivi flessibili e dinamici, una serie di gallerie tra loro collegate, alcune stabili, altre temporanee, alcune immobili, altre su quattro ruote, alcune antiche, altre moderne, tanto versatili da adattarsi ad una molteplicità di progetti culturali ed una rete di collaborazioni con altre istituzioni, enti, musei, fondazioni, che ridisegnano la città fino a renderla essa stessa Sistema per l'Arte Contemporanea.

La sede è palazzo Sambuca da cui prende nome la Fondazione. Attraverso la rete creata con gli stakeholders presenti sul territorio, la Fondazione organizza progetti site specific e non, unificando gli eventi in unico disegno culturale, con lo scopo che diventi un polo di sviluppo economico, sociale e culturale per l'intero territorio.

La Fondazione ambisce a diventare ambasciatrice culturale, al fine di valorizzare lo straordinario patrimonio storico-artistico locale, promuovendo un nuovo modello per lo sviluppo del museo contemporaneo.

L'evento è realizzato anche grazie al generoso supporto di Planeta, alla gentile collaborazione di zerocento e Pick Up di Palermo, partner strategici di Fondazione Sambuca.

DOWNLOAD